Ivano Marescotti

Categoria: Primo pianoTaggato:

Ivano Marescotti è nato il 4 febbraio 1946 a Villanova di Bagnacavallo, in provincia di Ravenna, dove per anni, dopo il diploma, ha lavorato all’ufficio edilizia del capoluogo emiliano.

Ha iniziato nel 1981 ad esibirsi in teatri locali e dal 1985 ha preso parte di importanti compagnie nazionali lavorando, tra gli altri, con Giorgio Albertazzi, Leo De Berardinis, Mario Martone, Carlo Cecchi, Valerio Binasco.
Dall’esordio nel cinema nel 1989 ha recitato in oltre 120 tra film, cortometraggi, serie TV e  Fiction RAI e Mediaset a fianco di registi del calibro di Silvio Soldini, Roberto Benigni, Ridley Scott, Anthony Minghella, Klaus Maria Brandauer, Marco Risi, Pupi Avati, Carlo Mazzacurati, Marco Tullio Giordana, Antonio Fuqua, Giulio Base e Gabriele Muccino.
Ha ricevuto numerosi riconoscimenti e vinto svariati premi, tra cui due Nastri d’Argento (“Assicurazione sulla vita”, 2003, di Tomaso Cariboni e Augusto Modigliani; “A casa tutti bene”, 2018, di Gabriele Muccino).
Nel 2011 ha inciso per le edizioni Zanichelli, i 100 Canti della Divina Commedia per uso commerciale e scolastico.

Profondamente legato alla sua terra, la Bassa Romagna, inizia nel 1993 un importante recupero del suo dialetto e porta a Teatro i testi di Raffaello Baldini.
Dal 2004 attraverso la “Patàka Comunication srl” realizza i propri progetti culturali.   

Si è ritirato dalle scene nell’anno 2022.

Ivano Marescotti nella sua carriera si è reso sempre molto disponibile per partecipare come protagonista in alcuni cortometraggi, contribuendo a valorizzare il percorso artistico e professionale di tanti giovani autori.

Alcuni dei Cortometraggi interpretati da Ivano Marescotti:

  • Il sorvegliante, di Francesca Frangipane (1993)
  • Clinicamente fabbro, di Matteo Pellegrini (1997)
  • Tourbillon, di Matteo Pellegrini (1997)
  • Pensaci, di Dario Barezzi (1998)
  • La firma, di Stefano Landini (1998)
  • Assicurazione sulla vita di Tommaso Cariboni e Augusto Modigliani (2004)
  • Il mio ultimo giorno di guerra, di Matteo Tondini (2009)
  • Ulisse Futura, regia di Enrico Masi e Stefano Croci (2011)
  • Fine settembre, regia di Alessandro Tamburini (2011),
  • Serenata, di Daniele Zanzari (2013)
  • Sòle in casa, di regìa di Fulvio Wetzl (2014)
  • Uno dopo l’altro, di Valerio Gnesini ( 2020)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.